Torre del Padiglione

13. Torre del Padiglione

La torre è situata in via Selciatella, che ricalca un antico asse viario di collegamento tra Lanuvio e Anzio, già esistente in epoca romana. Il contesto territoriale in cui è inserita è ricco di storia, dall’epoca romana sino ad oggi. All’epoca romana pertengono resti di villae rinvenute proprio sotto la Torre e il celebre rilievo dell’Antinoo Silvano, opera del II sec. d.C. di Antoniano di Afrodisia, scoperto nella vicina via Tor del Padiglione.
In età medievale la Torre rientra in un sistema di torri di avvistamento poste ad est del territorio apriliano lungo il tracciato Lanuvio-Anzio e ricade nella tenuta di San Pietro in Formis (comprendente le campagne di Campomorto, Carano e Torre del Padiglione).
E’ qui che si svolge la Battaglia di Campomorto del 21 agosto 1492 tra le truppe pontificie guidate da Roberto Malatesta e le truppe del Duca Alfonso di Calabria schierate proprio sotto la Torre. In questa terra si testimonia, infine, una sfida avvenuta nel 1890, tra Buffalo Bill e i butteri locali Augusto Imperiali, Alfonso Ferrazza e altri, dove nel domare i puledri il celebre cacciatore statunitense ebbe la peggio.

(Fonti: F. Pompilio, Carta Archeologica d’Italia – Aprilia, Roma 2009; G. Papi, La battaglia di Campomorto tra Roberto Malatesta e il Duca Alfonso di Calabria (21 Agosto 1482) – La prima guerra italiana del Rinascimento, 2006.)

Contributo a cura della dottoressa Paola Cusumano